News 

High Summit 2013

International Conference on Mountains and Climate Change

23-24-25 ottobre 2013

Il report finale della conferenza ONU sullo Sviluppo Sostenibile di Rio del 2012 riconosce i benefici derivanti dalle montagne come essenziali per lo sviluppo sostenibile.

 

La stazione al Rwenzori al Tg1 per la Giornata mondiale della Terra

MILANO — Evk2Cnr e il suo impegno per il monitoraggio climatico globale con le stazioni d’alta quota, il cui ultimo passo è stata l’installazione di una stazione meteoclimatica sul Rwenzori, la terza montagna più alta d’Africa, sono protagonisti dell’edizione del Tg1 delle 20 di oggi 22 aprile 2013.

 

 

Pakistan, concluso corso di aggiornamento per i tecnici del Concordia Rescue team e dell’1122

ISLAMABAD, Pakistan — Si è concluso ieri il corso d’aggiornamento sulle tecniche di soccorso in alta quota per il Concordia Rescue Team e il personale del sistema pakistano di emergenza sanitaria 1122. Il corso, promosso dal comitato EvK2Cnr all’interno del progetto Seed, è stato tenuto da guide alpine e medici italiani del Cnsas, sugli aspetti basilari del soccorso in alta montagna e in generale in ambiente ostile, su roccia, fiumi, ghiacciai e in valanga.
 

 

 

Weather Station at Rwenzori: it will be strategic for the study of global climate

KAMPALA, Uganda -- It monitors the largest water reserve in Africa and it provides continuous data on the weather and the snow level at the equator. Because of its key position, the meteoclimatic station recently installed by the EvK2CNR Committee on the Rwenzori, the third highest peak in Africa, is to become a point of reference for the international climate monitoring programs such as the Abc Project by Unep and the Gaw network of the World Meteorological Organization.

 

 

 

Karakorum, the Pakistani 1122 arrives at the Concordia Rescue Team

SKARDU, Pakistan — When Maurizio Gallo – EvK2CNR Committee Responsible for activities in Pakistan, as well as for the Concordia Rescue Team -  approached and peeked inside the open door of a Pakistani 1122 ambulance parked in a street in Skardu he noted excellent medical equipment and untouched mountaineering equipment: ropes, carabiners, slings and a folded, still packaged, climbing harness. It is from that climbing harness and from that cellophane package that the collaboration project between the Pakistani 1122 Emergency Service Rescue and the Concordia Rescue Team, the Mountain Rescue Team stationed in the park of K2, was born.
 
 
 
 
 
 

 

Breathing Himalaya: la mostra sbarca a Pisa

PISA – Due occhi allungati illuminano il giovane volto di una ragazza nepalese che sorride timida alla macchina fotografica. In un angolo della piccola stanza dalle pareti turchine una stufa, in cui si intravedono cenere e pezzi di legno non ancora bruciati.

 

Parco del K2, prosegue il viaggio del management plan fra i villaggi del Karakorum

SKARDU, Pakistan — “Oggi sono a Stak. C’è una stradina che dal fondovalle si arrampica con curve sempre più strette su una parete di sassi in bilico. Ad ogni tornante la jeep deve fare una manovra per riuscire a girare con le ruote sempre vicine al bordo. Sul bordo delle curve sono allineati alcuni sassi per fermare le auto quando, in discesa, devono fare manovra in retromarcia. Così per almeno 20 tornanti, sempre con l’Indo sotto i piedi, sempre più piccolo”. Continua il viaggio nei villaggi del Gilgit Baltistan di Maurizio Gallo, responsabile delle attività in Pakistan del Comitato Evk2Cnr, per discutere con le comunità locali il piano di gestione del Parco del K2. 

 

 

Giornata mondiale delle foreste: dalle Alpi al Karakorum una risorsa da tutelare

BERGAMO, 21 marzo — Jean Giono nel suo splendido racconto “L’uomo che piantava gli alberi” narra una storia bellissima, quella di un uomo che con pazienza e metodicità a furia di piantare alberi in una landa desolata e deserta riesce a trasformare il paesaggio, a far tornare l’acqua, la vita e gli uomini in quel territorio. Si celebra oggi per la prima volta, la Giornata Mondiale delle Foreste, giornata istituita dall’Onu allo scopo di sensibilizzare e promuovere una gestione sostenibile e attività di salvaguardia delle foreste. Evk2Cnr è in prima linea da diversi anni attraverso ricerche scientifiche, progetti di forestazione e campagne di sensibilizzazione per la salvaguardia di foreste montane.

 

 

Là dove la natura ha odore: il Parco del K2 prende vita nei villaggi

SKARDU, Pakistan — Hushey, meno venti gradi. Siamo sopra i 3000 metri di quota sotto la incredibile parete del Masherbrum, quasi un 8000 di roccia e ghiaccio verticale praticamente inscalabile. In questi villaggi, la prima cosa che colpisce è l’odore. Qui si vive dentro la natura: noi non sappiamo neanche più cosa vuol dire. Sono loro i primi che daranno una mano al Parco del K2 per favorire questo continuo scambio uomo-ambiente da cui nasce la loro storia. 
 

 

 

Rwenzori, Verza e la sua squadra pronti a salire con la stazione meteo

KAMPALA, Uganda — “Ci aspetta un trekking di quasi una settimana, da affrontare in completa autonomia. Da Kampala andremo in jeep a Kasese, ai piedi del massiccio del Rwenzori, attraversando l’equatore. Da Kasese in circa sei-sette giorni di cammino ci porteremo fino ai 4500 metri del Rifugio Elena, ultima base di appoggio per la stazione che si trova 250 metri più in alto”. E’ alla vigilia del trekking la missione tecnico-scientifica EvK2Cnr al Rwenzori, dove i tecnici Giampietro Verza e Marcello Alborghetti stanno per installare la nuova stazione meteo-climatica alla base del ghiacciaio sommitale della montagna, la terza più alta d’Africa.

 

 
  • Visit the English version of this page
  • Visualizza questa pagina in italiano